Trasparenza questa sconosciuta

Intervengo sulla questione sollevata dalla signora Famulari sul quotidiano “Il Piccolo” di oggi, per informare i lettori che sarà discussa tra qualche giorno, in Consiglio Comunale a Trieste (amministrazione di centro-destra), una petizione popolare, raccolta dai radicali e dal gruppo Beppe Grillo, sull’anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati. In questa proposta si chiede di mettere su internet tutta l’attività del Comune.

Delibere, determine, resoconti, registrazioni audio e video, interrogazioni, interpellanze, mozioni, petizioni, incarichi, consulenze, beni patrimoniali, bilancio, i bandi e gli esiti di gara, l’elenco delle proprietà immobiliari del Comune e loro destinazione d’uso ecc…

Si chiede inoltre, di ciascun eletto in Consiglio Comunale, nelle Circoscrizioni e Giunta la pubblicazione dei seguenti dati: nome e cognome, luogo e data di nascita; il numero di codice fiscale, dato identificativo al fine di disporre di un’anagrafe degli eletti e, di ciascuno, gli incarichi elettivi ricoperti nel tempo; dichiarazione dei redditi e degli interessi finanziari relativi all’anno precedente l’assunzione dell’incarico, degli anni in cui ricopre l’incarico e dell’anno successivo; dichiarazione da parte dell’eletto dei finanziamenti ricevuti e/o dei doni, benefici o altro assimilabile; registro delle spese degli eletti, comprensive delle spese per lo staff, spese per l’ufficio, spese per i viaggi sia dell’eletto che dello staff, spese telefoniche e dotazione informatica, spese varie; quando e quanto è presente ai lavori istituzionali, quali atti presenta, come si esprime e vota su ciascun argomento trattato dall’Istituzione di appartenenza.

Identica proposta l’abbiamo fatta alla Presidente della Provincia (amministrazione di centro-sinistra), che si è impegnata a portare rapidamente in giunta la questione. Tra qualche giorno, quindi, sapremo come le due amministrazioni, si segno politico opposto, si pronunceranno e voteranno.

Per il momento ho notato un grande interesse per la battaglia sulla trasparenza da parte dei consiglieri di centro-sinistra contro la giunta di centro-destra in Comune, e a parti invertite, da parte dei consiglieri di centro-destra contro la giunta di centro-sinistra in Provincia. I conti purtroppo non tornano. Questi schieramenti sembrano essere favorevoli a questa proposta solo quando sono all’opposizione e mai (con le dovute eccezioni che confermano la regola) quando sono in maggioranza.

Trieste farà eccezione ?
Tra pochi giorni ne sapremo di più e mi auguro di essere smentito.

Marco Gentili

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *